Sciare: Consigli sull’abbigliamento

Lo sci, sport invernale per eccellenza, è un’attività ricca di emozioni e divertimento. La neve che brilla sulle vette illuminate dal pallido sole invernale, il freddo quasi palpabile che si avverte in alta quota, le migliaia di persone che sfrecciano veloci sulle piste innevate. Sciare è indubbiamente uno sport in grado di regalare momenti indimenticabili a chi lo pratica; è un modo per riunirsi con gli amici, per provare il brivido delle alte velocità o semplicemente per godersi una bella giornata in alta montagna.

Ma cosa bisogna sapere prima di iniziare a sciare?

Prima di tutto bisogna scegliere un abbigliamento adeguato. In montagna, nei mesi invernali, le temperature possono scendere sotto lo zero, per cui è importante essere preparati ad ogni evenienza. L’utilizzo di abbigliamento tecnico è fondamentale per sciare, ma ancora più importante è vestirsi a strati

Abbigliamento a strati

Quando si fa uno sforzo fisico, il corpo risponde con la produzione di sudore per evitare il surriscaldamento; indossando una maglietta in cotone il sudore viene assorbito e si avvertirà molto di più il freddo sulla pelle. Per questo motivo il primo strato deve essere costituito da una maglietta termica sintetica. Lo strato intermedio ha il compito di trattenere il calore, quindi l’ideale è un pile o una maglia tecnica non troppo pesante. L’ultimo strato è costituito da una giacca tecnica da montagna in grado di proteggere dalle intemperie: deve essere impermeabile ma allo stesso tempo traspirante, così da allontanare il sudore.

Pantaloni

Per quanto riguarda i pantaloni, l’ideale è comprare dei pantaloni da sci che hanno la caratteristica di essere caldi ma allo stesso tempo traspiranti. Si tratta di pantaloni imbottiti con cerniere dotate di prese d’aria, indispensabili per sciare anche quando le temperature sono un po’ più alte. Molti pantaloni hanno anche delle ghette incorporate, utili per evitare che la neve entri negli scarponi.

Calze, guanti e accessori

Mani e piedi sono le prime parti del corpo a raffreddarsi quando si va a sciare, per cui vanno protetti con cura. Le calze da sci sono alte quasi fin sotto il ginocchio e sono generalmente piuttosto sottili, così da avere un comfort maggiore a contatto con gli scarponi. I guanti sono una parte fondamentale dell’abbigliamento sciistico, quindi è meglio evitare quelli troppo stretti perché tendono a raffreddarsi più facilmente. Un consiglio è quello di mettere i guanti sotto le maniche della giacca, così da disperdere meno possibile il calore corporeo. Per chi scia in luoghi molto freddi può essere utile comprare dei sottoguanti in seta, per una protezione ancora maggiore.

Il casco è indispensabile, soprattutto per chi è alle prime armi: protegge dalle cadute ma anche dal freddo. In aggiunta si può indossare un passamontagna che mantiene il viso più caldo e permette al sudore di traspirare meglio. Ovviamente l’abbigliamento da sci può essere molto variegato, con l’aggiunta di numerosi altri accessori come scaldacollo, polsini e maschere da sci.

Questi sono i primi passi per chi vuole avvicinarsi al mondo degli sport invernali. Il secondo step sarà la scelta degli scarponi, degli sci e dell’intera attrezzatura necessaria per sciare nel modo più comodo e sicuro. Con qualche piccolo consiglio chiunque potrà cimentarsi in questa nuova avventura ricca di felicità e adrenalina.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti