Campeggio in montagna: attrezzatura tecnica

Con l’arrivo della bella stagione torna anche la voglia di passare un weekend nella natura e dormire sotto cieli tersi e stellati. Molti scelgono il bivacco, con la sua essenza selvaggia e imprevedibile. Altri preferiscono invece rilassarsi in un bel campeggio nascosto tra le montagne italiane. Ma come bisogna organizzarsi per un campeggio in montagna? Quali attrezzature portare? In questo articolo vi darò qualche dritta per poter vivere al meglio la vostra esperienza in campeggio.

Tutti gli amanti della montagna hanno provato almeno una volta nella vita l’esperienza di dormire in tenda, immergendosi totalmente nella natura. Passare una notte in campeggio regala emozioni memorabili e permette di avvicinarsi ad un mondo completamente diverso rispetto a quello a cui siamo abituati. Dormire in campeggio è un’esperienza meravigliosa ma sono necessari attrezzatura tecnica, spirito d’adattamento e tanta intraprendenza.

La prima cosa da fare prima di partire per una vacanza in campeggio è comprare l’attrezzatura tecnica necessaria. Come nel caso dell’attrezzatura da trekking, anche per il campeggio in montagna è consigliabile acquistare tutto il necessario direttamente in negozio e non su internet.

attrezzatura da campeggio

La tenda da campeggio

Scegliere la tenda da campeggio può sembrare difficile per chi è alle prime armi, ma in realtà è più semplice di quel che si pensa. Prima di tutto bisogna avere ben chiaro il numero di persone che la tenda dovrà ospitare e il tipo di campeggio che si vuole fare. Esistono infatti tre diversi tipi di tenda: le tende canadesi e quelle a casetta sono molto spaziose ma sono molto scomode da trasportare, per cui sono consigliate solo per esperienze in campeggi attrezzati. Le tende a igloo sono generalmente più piccole ma anche più leggere e adatte ad essere trasportate durante un trekking.

La scelta della tenda da campeggio dipende anche dalle condizioni climatiche e dal periodo dell’anno. in caso di condizioni climatiche favorevoli o in periodi caldi, è sufficiente una tenda tre stagioni; per l’inverno è invece consigliata una tenda quattro stagioni con doppio telo, in grado di proteggere dal freddo e dagli agenti atmosferici. Insieme alla tenda, non bisogna dimenticare di portare picchetti, corde, martello e un telo in plastica da mettere sotto la tenda in caso di pioggia o umidità.

Non lasciate che l’inesperienza freni la vostra voglia di provare questa splendida avventura nella natura. Scegliere la tenda, così come montarla, non è mai stato così semplice. Vi basterà leggere il mio articolo su come montare la tenda e lasciarvi trasportare dall’avventura insieme alla propria famiglia o qualche amico. Su questo sito troverete anche molte dritte per la manutenzione e la pulizia della tenda da campeggio. Non vi resta che provare!

notte in campeggio

Attrezzatura per dormire

Bisogna poi pensare all’attrezzatura per dormire. Infatti, passare una notte in campeggio non è come stare nel proprio letto o in un B&B, ci sono numerosi altri fattori da considerare. I due oggetti fondamentali che non possono mancare durante una notte in campeggio sono il sacco a pelo e il materassino.

Per quanto riguarda il sacco a pelo, esistono diversi modelli a seconda della stagione; per uscite invernali è consigliato un sacco a pelo a mummia mentre per l’estate è sufficiente un modello leggero e impermeabile. Esistono poi due tipi di materassino: quelli in poliuretano espanso sono più leggeri e comodi da trasportare, mentre quelli gonfiabili sono più ingombranti e necessitano di una pompa per gonfiarli.

Esistono inoltre dei cuscini da campeggio molto comodi per essere trasportati anche durante un trekking. Spesso si tratta di cuscini gonfiabili, ideali per chi non vuole occupare troppo spazio nello zaino. Non dimenticate di portare un abbigliamento adeguato per la notte; spesso in montagna le temperature scendono considerevolmente anche nelle belle giornate estive.

Attrezzatura da cucina

Infine, per un campeggio in montagna indimenticabile, non possono mancare le attrezzature da cucina e del buon cibo. Il fornello a gas è un oggetto immancabile quando si va in campeggio e viene generalmente abbinato ad un pentolino per cuocere gli alimenti e scaldare le bevande. Nei campeggi attrezzati avrete la possibilità di portare con voi più accessori, soprattutto se viaggiate in auto. In questo caso potrete scegliere di acquistare un fornellino a più fiamme, con una bombola del gas più grande. Inoltre, in questa situazione potrete portare con voi anche una griglia, una moka, un tavolino e delle sedie pieghevoli.

Al contrario, se il vostro stallo da campeggio è raggiungibile solo a piedi, attraverso un trekking, l’attrezzatura dovrà essere necessariamente diversa. Ad esempio, dovrete acquistare un fornellino più compatto, che non occupi troppo spazio nello zaino da trekking. Esistono anche pentole di piccole dimensioni, utili per scaldare un piatto veloce o una bevanda per la colazione.

campeggio in montagna

Altri accessori utili in campeggio

Dopo aver elencato gli elementi indispensabili per un campeggio in montagna, è bene conoscere anche i piccoli accessori che possono fare la differenza. Ad esempio, non dovete dimenticare le posate, acquistabili anche in piccoli set perfetti per risparmiare spazio nello zaino. La borraccia d’acqua è un altro elemento importante che non può essere dimenticato, soprattutto se il campeggio non è attrezzato.

Per la notte potrebbe invece tornarvi utile una torcia elettrica, ideale sia nei campeggi attrezzati sia in quelli più selvaggi. Anche l’igiene è importante, non dimenticate quindi di portare con voi fazzoletti di carta e salviette imbevute. Se avete intenzione di pernottare per periodi più lunghi, munitevi anche di bagnoschiuma e sapone per piatti.

Il campeggio è anche un modo per scoprire il territorio circostante. Spesso nei pressi delle strutture partono infatti numerose passeggiate e trekking. Per questo motivo vi consiglio di portare con voi anche scarpe da trekking, magliette sportive e pantaloni da montagna.

Infine, un oggetto che non manca mai nel mio zaino da campeggio è il coltellino multiuso, perfetto per numerose evenienze spesso imprevedibili.

Questa è l’attrezzatura fondamentale per chi vuole iniziare ad avvicinarsi al mondo del campeggio e del trekking plurigiornaliero. Non resta che scegliere la meta e partire verso questa nuova ed entusiasmante avventura.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti