Escursioni estive: come proteggersi dai raggi solari

L’estate si avvicina sempre di più e la voglia di partire alla scoperta di nuove mete cresce di giorno in giorno. Escursioni su vette inesplorate, passeggiate attorno a splendidi laghi alpini o semplici sentieri nella natura; tutti saranno irrimediabilmente attratti da questo richiamo silenzioso che è la montagna. Ma estate vuol dire anche caldo e sole a picco per la maggior parte della giornata. Ed è proprio per questo motivo che bisogna ricordare di proteggersi dai raggi solari con qualsiasi mezzo a disposizione.

Molti pensano che la montagna sia un luogo dove c’è minor probabilità di ustionarsi rispetto al mare, dove il caldo si fa sentire con maggior forza. Ma in realtà è proprio l’esatto contrario! In montagna siamo meno protetti perché gli starti di atmosfera sopra di noi sono più sottili e lasciano passare un maggior numero di raggi nocivi. In questo articolo vi darò alcuni consigli per affrontare al meglio le escursioni estive in alta quota e godervi al massimo la vostra estate nella natura.

La crema solare

La prima cosa da fare in estate prima di intraprendere un’escursione in montagna è comprare una buona crema solare. Ognuno di noi ha una sensibilità diversa nei confronti dei raggi solari, ma tutti risentiamo degli effetti dopo un certo periodo di esposizione. I raggi ultravioletti sono quelli maggiormente dannosi per il nostro organismo. I raggi UVA sono presenti durante tutto l’anno e sono i responsabili dell’invecchiamento cutaneo e dei tumori alla pelle. Al contrario, i raggi UVB sono presenti in maggior quantità nel periodo che va da aprile a ottobre e sono quelli che permettono l’abbronzatura durante i mesi estivi. I primi sono più dannosi mentre i secondi provocano effetti più a lungo termine.

Le creme solari sono la prima protezione da adottare contro i raggi solari ultravioletti. Sulle etichette troverete la sigla SPF (Solar Protection Factor), che indica la capacità di filtrare i raggi UVB. Ad esempio, se la vostra pelle impiega 10 minuti ad arrossarsi in mancanza di protezione, applicando la crema solare con valore SPF 15 la pelle avrà gli stessi sintomi dopo 150 minuti. I valori SPF vanno da un minimo di 6 ad un massimo di 50+, valore al quale si ha la protezione migliore contro le ustioni.

Per quanto riguarda la protezione contro i raggi solari UVA, dovrete cercare una crema solare che abbia l’apposita sigla UVA sull’etichetta. Per essere sicuri di rimanere protetti durante le vostre escursioni estive, prendete una crema solare che sia resistente all’acqua. Infatti, il caldo dell’estate provoca una maggiore sudorazione della pelle e quindi una presa minore della crema sulla superficie cutanea.

Cappelli per le escursioni estive

La crema solare è in grado di proteggere la nostra pelle dai raggi solari ma non è una protezione sufficiente per la nostra testa, il punto che più di tutti è esposto alle radiazioni. Per proteggere la testa dal caldo dell’estate ed evitare di prendere insolazioni, la cosa migliore da fare è acquistare una bandana o un cappello.

La bandana è la migliore amica degli amanti della montagna. Infatti, durante le escursioni estive, la bandana protegge non soltanto dal sole ma anche dal sudore che scende sul viso. Inoltre, si tratta di un oggetto di piccole dimensioni che non occupa spazio all’interno dello zaino e può essere cambiato anche più volte al giorno. L’unico inconveniente della bandana è che non offre protezione alle orecchie, al viso e alla nuca. Questo problema può essere superato con la crema solare ma spesso si rivela una precauzione insufficiente.

La scelta migliore per proteggersi dai raggi solari durante le escursioni estive è il cappello. Esistono in commercio diversi modelli con caratteristiche e materiali differenti. Il semplice cappellino con visiera frontale è il meno pratico; esso non protegge la nuca e le orecchie dal sole ed è inoltre molto ingombrante a causa della visiera rigida.

I cappelli più pratici sono quelli a tesa larga e quelli con tendina parasole. Il cappello a tesa larga è il classico cappello da pescatore, con una visiera a tutto tordo che protegge l’intera testa dai raggi solari. Questo modello è uno dei maggiormente utilizzati; può essere indossato in qualsiasi situazione e può essere facilmente ripiegato e riposto nello zaino, con un ingombro davvero minimo.

I cappelli con tendina parasole hanno, oltre alla classica visiera, un telo che scende sul collo. Questo modello è il più affidabile perché è in grado di proteggere la testa e la nuca anche in escursioni dove i raggi solari arrivano da tutte le direzioni. Anche i cappelli con tendina parasole possono essere piegati per occupare meno spazio all’interno dello zaino da trekking.

Ricordate che è importante proteggersi dal sole anche quando il cielo è nuvoloso. Infatti, i raggi ultravioletti non vengono filtrati dalle nuvole e possono provocare comunque gravi arrossamenti durante le escursioni di lunga durata.

Altri accorgimenti

Ci sono poi numerosi piccoli accorgimenti da adottare durante le vostre escursioni estive. Ad esempio, i vestiti chiari riflettono i raggi solari e vi daranno un ulteriore sensazione di freschezza. Ci sono poi alcune marche sportive che producono vestiti con azione protettiva contro i raggi ultravioletti, un fattore non da poco durante i trekking di lunga durata.

Evitare le ore più calde è sicuramente uno degli accorgimenti da adottare durante le vostre escursioni estive in alta quota. L’ideale sarebbe iniziare a camminare la mattina presto, quando il sole è ancora basso. Questo vi aiuterà anche ad evitare il caldo soffocante delle giornate estive che, per un trekking impegnativo, potrebbe essere un serio impedimento.

L’ultimo consiglio per i praticanti di trekking è quello di bere molta acqua, questo vale non solo per le escursioni estive ma in generale per tutti gli sport outdoor. In estate, ricordate di portare diverse borracce piene d’acqua e di fare un buon numero di soste per dissetarvi.

L’estate è il momento migliore per esplorare le montagne italiane e passare giornate indimenticabili nella natura. Proteggersi dai raggi solari è importante non solo per poter godere al meglio di questi momenti, ma anche per evitare problemi di salute al nostro organismo. Grazie a questo articolo sarete in grado di prepararvi nel migliore dei modi!

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti