Fornello da campeggio: modelli e combustibili

Negli articoli precedenti abbiamo parlato della tenda e di altri accessori utili da portare in vista di un campeggio. Ma c’è un altro oggetto che non può mancare nel vostro inventario quando partite per un’esperienza outdoor. Sto parlando del fornello da campeggio. Questo prezioso oggetto fa parte dell’attrezzatura tecnica di ogni amante del trekking e della natura ed è indispensabile per chiunque voglia passare una notte in montagna.

Oltre a scaldare e cucinare il cibo quando si è lontani da rifugi o altre strutture turistiche, il fornello da campeggio è un valido alleato anche quando abbiamo bisogno di riscaldarci con una buona bevanda calda. Ovviamente esistono un gran numero di modelli, ognuno adatto ad una specifica situazione. In questo articolo vi darò le informazioni necessarie per acquistare il fornello da campeggio che più si adatta alle vostre esigenze.

Ma quali sono i parametri da tenere in conto prima di acquistare un fornello da campeggio?

La grandezza, e quindi l’ingombro, è sicuramente il parametro più importante da prendere in considerazione. Bisogna poi pensare al tipo di combustibile e ai costi del vostro fornello da campeggio. Ma andiamo per ordine e analizziamo nel dettaglio ognuno di questi aspetti.

Misura del fornello da campeggio

La misura del fornello da campeggio è il primo fattore da tenere presente prima di procedere all’acquisto. Se avete intenzione di utilizzarlo semplicemente per andare in campeggio, non avrete limiti di grandezza e potrete optare anche per modelli a più fuochi, con bombole grandi per una durata maggiore. Al contrario, se decidete di pernottare in montagna in seguito ad un trekking, è indispensabile possedere un modello compatto e leggero da poter infilare facilmente nello zaino.

In base alla misura, si possono distinguere tre tipi di fornello da campeggio.

fornello da campeggio

Fornello a gas a bombola

Questo tipo di fornello da campeggio è indicato solo per vacanze in campeggio stanziale. Si tratta di modelli molto ingombranti, con due o più fuochi su cui posare le pentole. Funzionano con bombole a gas ricaricabili piuttosto ingombranti che sono quindi impossibili da portare in uno zaino da trekking. Il loro funzionamento è semplice e ricorda molto quello di un normale fornello da cucina.

Fornello da bistro

Questo particolare tipo di fornello da campeggio è meno ingombrante rispetto al primo ma è comunque troppo grande per essere trasportato in un viaggio a piedi. È ideale per i viaggi on the road in macchina o camper ma ricordate che le bombole non sono sempre reperibili al di fuori dell’Italia. Infatti, la cartuccia di gas, solitamente di forma allungata, viene inserita direttamente all’interno del fornello e deve quindi essere di dimensioni standard.

Fornello a gas a cartuccia

Si tratta del modello più comune di fornello da campeggio, comunemente definito come “fornello da campo”. Le sue dimensioni sono molto ridotte e il suo ingombro è minimo proprio per poter essere trasportato all’interno dello zaino durante un trekking. Le bombolette sono anch’esse poco ingombranti e sono riempite da una miscela di butano e propano. Alcuni modelli hanno l’attacco della bombola sotto al fornello mentre altri possiedono un tubo al quale si collega la cartuccia.

Tipo di combustibile

Come vi dicevo, il tipo di combustibile è un altro aspetto fondamentale da considerare prima dell’acquisto di un fornello da campeggio. Perché? Prima di tutto perché non tutti i combustibili sono reperibili fuori dall’Italia e, in secondo luogo, perché le prestazioni del fornello variano anche in base a questo fattore.

fornello a gas

Fornello a gas

Il fornello da campeggio alimentato dalla miscela di butano e propano è sicuramente il più comune qui in Italia ed è molto comodo sia nel caso di campeggi di lunga durata, sia per una semplice nottata sotto le stelle in alta quota. Le prestazioni di questo modello sono molto simili a quelle di un comune fornello da cucina e sono quindi molto apprezzabili. L’unico svantaggio è che alcuni paesi vietano l’utilizzo di questo combustibile per cui è bene informarsi prima di partire.

Fornelli elettrici

Il fornello da campeggio elettrico è utile sono se avete intenzione di andare in campeggi attrezzati dotati di attacco per la corrente. Hanno una buona potenza e sono poco ingombranti per via dell’assenza della bombola del gas.

Fornelli a legna

Si tratta di un tipo di fornello da campeggio utile in casi di emergenza, in mancanza di combustibile. Tuttavia le sue prestazioni sono scarse, soprattutto in presenza di vento. Sono poco ingombranti e possono quindi essere trasportati nello zaino da trekking. In commercio esistono dei modelli misti, che garantiscono un buon funzionamento anche con elettricità o combustibili ad alcol e gas.

Fornelli multi-combustibile

SI tratta di un modello di fornello da campeggio molto utile quando si va all’estero, dove c’è la possibilità di non trovare il combustibile che fa per voi. Lo svantaggio di questi modelli è la loro difficoltà di utilizzo e le scarse prestazioni in fase di riscaldamento.

campeggio in montagna

Riassumendo, la prima cosa da considerare è l’ingombro del vostro fornello da campeggio. Tenete presente che i fornelli con bombola attaccata sulla parte inferiore sono meno stabili di quelli con attacco esterno, che sono quindi consigliati in alta montagna, dove il terreno potrebbe non essere lineare. Un accessorio che potrebbe tornarvi utile è il copri-fornello, perfetto per stabilizzare la fiamma in caso di vento.

Per quanto riguarda il combustibile, ricordate che in aereo non è possibile portare le bombole, per cui dovrete procurarvele nel luogo d’arrivo. Per questo motivo è bene informarsi sulle normative legate all’utilizzo di determinati combustibili. Attenzione anche agli attacchi delle bombole, scegliete modelli universali per evitare di trovarvi in difficoltà.

Un ultimo consiglio che mi sento di darvi è quello di portare sempre con sé un fornellino di riserva nel caso il primo dovesse rompersi o in caso finisse il combustibile. L’idea migliore è quella di avere un fornellino di scorta ad alcol, poco ingombrante e molto facile da utilizzare.

Se siete amanti della montagna o dei campeggi outdoor, il fornello da campeggio diventerà un vostro fedele amico, per cui sceglietelo correttamente e non badate troppo alla spesa.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti