Gladium – Eccellenza italiana per l’attrezzatura da scavo

Cari amici di MetalDeTrekking, quando parliamo di Metal Detecting non possiamo evitare l’argomento attrezzatura da scavo. Accanto ad un buon metal detector abbiamo necessariamente bisogno di un adeguata attrezzatura per tirare fuori dal terreno gli oggetti segnalati dalla macchina. Chi va in ricerca sa bene che non avere la giusta e robusta attrezzatura può rendere la ricerca veramente frustrante.

In Italia abbiamo una lunga tradizione artigiana sull’attrezzatura da scavo

Quando ho iniziato a spazzolare e si chiedeva una buona sand scoop per la spiaggia o delle vanghe fatte bene non si poteva fare a meno di chiamare Mark Wollas e ordinare i suoi attrezzi. Fatti di acciaio AISI 304 e saldature a TIG erano tra gli attrezzi più resistenti che abbia mai provato. La sua sand scoop fa ancora parte della mia attrezzatura dopo un decennio e va alla grande. Quando ha deciso di non produrre più attrezzi per metal detecting molti di noi sono veramente entrati nel pallone.

Cambia lo scenario

Un amico nel frattempo stava iniziando a produrre degli attrezzi da scavo. Le Gladium stavano nascendo. Decidere di scrivere un articolo sugli attrezzi Gladium non è stato semplice. Il motivo è perchè, grazie a Paolo Cervesato, l’artigiano che produce questi oggetti belli e funzionali, ho avuto l’opportunità vedere nascere quest’azienda dai primi progetti fatti in CAD.

Quello che ha fatto la differenza, dal mio punto di vista, è che Paolo iniziò a produrre alcuni modelli e li mandò ai suoi “beta tester“. Essendo una persona molto intelligente ha sempre accettato ogni genere di critica fatta ai suoi prodotti. Miglioria dopo miglioria le Gladium si sono sempre più perfezionate fino ai modelli attuali. MKW ha trovato un degno erede.

Le tre versioni della pala Gladium

Vi ho anticipato il mio pensiero ma lasciatemi spiegare il motivo per cui considero questi attrezzi i migliori in circolazione.

La tecnica dietro la qualità

Ho visto personalmente la produzione di questi attrezzi. La saldatura impiegata è a TIG, una tecnica utilizzata nell’industria aeronautica. La saldatura è molto resistente ma il procedimento di saldatura è lento e va fatto a mano centimetro dopo centimetro. Questo porta ad avere un prodotto solido e quasi impossibile da rompere ma, naturalmente, la produzione artigianale non fa segnare le cifre di produzione di quella industriale in serie, il che fa di queste pale davvero un oggetto esclusivo da possedere. A parte il taglio Laser tutto il resto viene prodotto a mano. Immaginate di saldare quasi per un metro punto dopo punto. Il tutto deve essere fatto con una precisione assoluta per evitare sbavature e che la saldatura risulti brutta da vedersi. Si, perchè col TIG anche l’occhio vuole la sua parte.

La saldatura ben visibile prima della sabbiatura

I modelli e il nuovo arrivato “Pugio”

Gladium, attrezzi da scavo fatti per durare

I modelli prodotti dall’azienda sono tre, ognuno con una differente caratteristica che lo rende adatto ad ogni tipo di terreno.

La RESTRICTUS: è una vanga da scavo con un alto potere di penetrazione. La sua lama stretta e rastremata permette di aggredire in profondità terreni molto duri. Realizzata per terreni di difficile penetrazione.

 La OPTIMUM: una vanga da scavo di misura media, la lama più ampia della precedente permette una buona penetrazione sui terreni di media durezza. Perfetta per qualsiasi tipo di ricerca.

La MAXIMUS: è la vanga dalla lama di misura ampia perfetta per tutti i terreni sabbiosi, argillosi o umidi. Produce una buca ampia dove la zolla può essere riposizionata facilmente in sede.

Alla famiglia di pale si è aggiunto da poco PUGIO, coltello da scavo Gladium robusto ed efficiente. La sua forma stretta e lunga gli permette di aggredire in profondità terreni di qualsiasi natura. In grado di farsi spazio fra terra e sassi consente di recuperare agilmente il target all’interno della buca.

Particolare della saldatura di un modello speciale di PUGIO prima della sabbiatura

Conclusioni

Non è stato difficile scrivere questo articolo, le Gladium sono frutto di studio e di duro lavoro, di progettazione e pazienza. Ringrazio Paolo per la possibilità che mi ha dato di provare questi attrezzi e di poterne apprezzare le qualità. Le ho messe alla prova in mille modi, dai terreni pietrosi a quelli più duri fino a saltare sul manico per vedere se sotto i miei 90kg potevo piegare la pala. Nulla da fare, la resistenza è il punto di forza di questi attrezzi. Consiglio vivamente di acquistare una Gladium e dimenticare la spesa per l’attrezzatura da scavo. Potete visitare il sito da questo LINK oppure visitare la Pagina Facebook Gladium e contattare direttamente l’azienda.

Francesco Manzella – MetalDeTrekking

Scrivi un Commento

vedi commenti