Lago di Garda: i 4 trekking più panoramici

È arrivato il periodo dell’anno tanto atteso; molti italiani si preparano a partire per le loro vacanze estive e molti sono ancora indecisi su dove andare. Il mare è sicuramente la meta più ambita ma sono tanti i turisti che decidono di avventurarsi tra le montagne italiane, alla ricerca di temperature più miti e trekking panoramici. Oggi ho deciso quindi di parlarvi di una meta ideale per le vacanze estive, un luogo adatto non solo agli escursionisti esperti, ma anche alle famiglie in cerca di relax: il Lago di Garda.

Il Lago di Garda si trova al confine tra Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Si tratta di uno dei laghi più grandi d’Italia e, con i suoi 50 km di lunghezza, è una destinazione capace di farsi apprezzare da chiunque. Le sue rive ospitano graziose spiaggette che non hanno nulla da invidiare alle coste marittime del nostro Paese. Si tratta generalmente di piccole calette di ciottoli, alcune a pagamento e altre libere.

La Spiaggia di Pisenze si trova tra l’Isola dei Conigli e la Rocca di Manerba ed è una delle più belle del Lago di Garda. L’acqua è di un azzurro limpido e la vegetazione tutt’intorno rende l’atmosfera ancora più rilassante. Proprio dal parcheggio di questa meravigliosa caletta, partono alcuni sentieri panoramici verso il Parco Naturale della Rocca, tra cui quello che permette di raggiungere la Rocca di Manerba.

lago di garda

Trekking alla Rocca di Manerba

Si tratta di un percorso accessibile a chiunque per via della sua semplicità tecnica. Infatti, la sua lunghezza è di circa un chilometro, con un dislivello quasi inesistente. Lungo il percorso si incontrano diverse aree riparate dal sole dove avrete la possibilità di fare una sosta o un pic-nic. Il punto di arrivo è segnalato da una grande croce che si affaccia direttamente sul Lago di Garda, del quale avrete una vista davvero mozzafiato. I più coraggiosi potranno anche raggiungere Punta Sasso, una roccia a strapiombo sulle falesie raggiungibile attraverso un sentierino sotto la croce.

Sentiero del Ponale

Un altro sentiero semplice ma di notevole bellezza paesaggistica è il Sentiero del Ponale. Questo trekking di circa 3 ore ha un dislivello di poco più di 400 metri e costeggia il Lago di Garda regalando scorci davvero magnifici, tanto che viene considerato il più bello della zona. Il punto di partenza è Riva del Garda, da cui si inizia lentamente a salire, attraversando gallerie e rocce a strapiombo sul lago. Ad ogni passo il paesaggio muta, regalando visuali sempre diverse.

Si arriva così ad un bivio. Da una parte potrete scegliere di raggiungere il Lago di Ledro per poi tornare al punto di partenza in bus, dall’altra si prosegue verso Pregasina. Questa seconda opzione permette di arrivare alla Cascata del Ponale, molto suggestiva e con una magnifica vista sul Lago di Garda. Poco prima di arrivare a destinazione si incontra un terrazzo panoramico con una madonnina dal quale è possibile ammirare tutte le montagne circostanti che si affacciano sul lago.

trekking sul lago

Salita al Monte Misone

Se invece siete alla ricerca di un percorso più impegnativo, potete optare per la salita al Monte Misone. Si tratta di un trekking di 5 ore con un dislivello di circa 1200 metri. Nonostante sia un sentiero abbastanza faticoso, vi consiglio di farlo perché dalla cima potrete ammirare una delle vedute più belle sul Lago di Garda. Il punto di partenza è il piccolo borgo medievale di Canale di Tenno. Da qui dovrete seguire inizialmente le indicazioni per il Rifugio San Pietro e, poco prima di giungere a questa prima tappa, inizierete a scorgere qualche scorcio del lago.

Arrivati ad un bivio potete scegliere se proseguire verso il rifugio o prendere il sentiero a sinistra che conduce alla vetta. Da qui vi attendono circa 2 ore e 30 minuti di ripida salita. Arrivati alla Selletta del Castiol, avrete l’occasione di ammirare un altro bellissimo laghetto della zona: il Lago di Tenno. Dopo aver scattato qualche foto agli splendidi colori di questo specchio d’acqua, si prosegue al fresco di un bosco fino a raggiungere la Malga Tenno. Da qui, in 30 minuti sarete in vetta e potrete ammirare il bellissimo panorama sul lago di Garda.

Il sentiero del ritorno è lo stesso percorso all’andata per cui vi consiglio di fare un salto alla Malga Tenno per gustare uno dei suoi taglieri, magari accompagnato da una bella birra fresca. Il ritorno è anch’esso impegnativo e a tratti piuttosto ripido ma arrivati al Lago Tenno potrete fare un bel bagno ristoratore nelle sue limpide acque dai colori unici.

escursione lago di garda

Percorso delle Malghe sul Lago di Garda

Infine voglio parlarvi di un altro sentiero di media lunghezza che merita di essere percorso per via dei suoi panorami. Si tratta del Percorso delle Malghe che ha come punto di partenza la frazione di Lumini. In totale si parla di circa 4 ore di cammino e 800 metri di dislivello. Il sentiero ha inizio precisamente dalla frazione Ca Longa, da cui bisogna seguire le indicazioni per la Malga Zilone.

Il trekking sale tra verdi prati, costeggiando in alcuni tratti un corso d’acqua. Malga Zilone è la prima che incontrerete sulla vostra strada e vi regalerà una prima vista sul Lago di Garda e i suoi piccoli borghi. Seguendo il sentiero 51 si giunge a Malga Zocchi dalla quale la vista è ancora più bella della precedente. Nonostante la scarsa segnaletica, vi consiglio di arrivare anche alla Malga di Montesel, visibile fin da subito in lontananza. Al ritorno si percorre lo stesso sentiero dell’andata.

Ecco quindi qualche escursione da fare sul Lago di Garda, ognuna di loro ha una vista speciale sul lago e sul paesaggio circostante. Ovviamente esistono anche tante altre passeggiare sulla riva e splendide piste ciclabili per gli appassionati delle vacanze in bicicletta. E non dimenticate che la bellezza di queste zone non è data solo dalla natura, ma anche da magnifici borghi e interessanti luoghi storici. Ciò che vi consiglio è di concedervi qualche giorno per girare il lago ed esplorare ogni suo angolo.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti