Londra, la città cosmopolita per eccellenza

Le città che varrebbe la pena visitare almeno una volta nella vita sono molte, ma tra queste, Londra è indubbiamente tra le più affascinanti e caratteristiche del mondo. Una metropoli ricca sia dal punto di vista storico culturale sia per quel che concerne il progresso tecnologico e la modernizzazione. Una realtà super stimolante in cui non vi è alcun posto per la noia. Dal British museum alla movimentata vita dell’East London e da Camden Town al meraviglioso London bridge, la cosmopolita City stupisce ad ogni angolo o vicolo che si percorra.

Ho camminato per Londra negli ultimi trent’anni e ogni giorno ho trovato qualcosa di nuovo.

Walter Besant
Londra, the city london

I musei unici della city

Londra è cosparsa di musei, gallerie e centri culturali di alta rilevanza a livello internazionale. Difatti, il capitale storico salvaguardato nei complessi culturali londinesi è incommensurabile e in ognuno di essi sono ubicate le tracce di una realtà che riguarda l’umanità da vicino. Eccone alcuni.

Il British Museum è uno dei musei più importanti e grandi del mondo per la conservazione del patrimonio storico culturale mondiale. Nell’edificio sono custoditi antichi reperti di inestimabile valore, tra i quali compare Leonardo Da Vinci, la Stele di Rosetta, il mausoleo di Alicarnasso, antiche reliquie egizie e un’eredità culturale senza confini.

Un’altra meravigliosa perla della city è il Museo di storia naturale. Quest’ultimo lo si può definire come una vera fortezza eretta al solo scopo di offrire riparo a un tesoro unico. Infatti, al suo interno, il museo ospita non meno di settanta milioni di antichi reperti di ogni genere. Un esempio consistente può essere l’esemplare di dodo imbalsamato che tiene in vita la memoria di un essere vivente ormai estinto da secoli.

Dal punto di vista artistico, uno dei musei da visitare assolutamente è la National Gallery. Situato nella rinomata Trafalgar square, la galleria d’arte ospita un’inestimabile collezione di autori del calibro di Tiziano, Raffaello, Caravaggio, Michelangelo, Leonardo Da Vinci, Van Gogh, Botticelli, Bellini e molti altri. Questi sono solo alcuni dei numerosi complessi museali presenti nella metropoli di Londra.

museo di storia naturale, la city

South Bank, la riva del Tamigi e il London Eye

Tra le attrazioni londinesi più affascinanti non si può fare a meno di includere South Bank, non molto distante dalla city. Questa è una zona di Londra completamente esposta sulla riva del Tamigi che incanta con i suoi sorprendenti ponti. In particolar modo, il Tower bridge e il Millennium bridge sono le costruzioni più apprezzate e invidiate.

Il Tower bridge è un ponte locato nell’incantevole London Bridge, sede anche della sbalorditiva piramide di vetro progettata dal grande Renzo Piano. The Shard, questo il nome del grattacielo, è diventato l’icona di questa megalopoli così all’avanguardia e sempre in cerca di innovazione e modernità. Passeggiando sulle sponde del fiume londinese è impossibile non notare questo capolavoro architettonico che svetta verso l’alto e nei giorni più sereni si confonde con il blu del cielo.

Il Millennial bridge è un gioiellino in stile moderno costruito completamente in acciaio. Le forme sinuose e i resistenti tubolari giocano a rincorrersi, incrociandosi in punti equidistanti fra di loro. Dalla sponda ovest del Tamigi si può passeggiare e raggiungere facilmente il rinomato Museo di Shakespeare, mentre, attraversando il ponte dal lato opposto, si eleva incontrastata la candida cupola della meravigliosa Cattedrale di St. Paul.

Dopo aver percorso circa due chilometri da London bridge verso nord, si giunge nella famigerata Westminster. A questo punto, è piuttosto usuale restare incantati alla vista del London Eye, ma anche della famosa torre dell’orologio del palazzo parlamentare inglese, il Big ben. Il tratto a piedi lungo la riva del Tamigi è un qualcosa di assolutamente straordinario e permette di vedere una parte molto importante di Londra.

Londra, Millennium bridge, la city

Hyde Park e le aree verdi

Nelle grandi metropoli, a causa delle spropositate colate di cemento, diventa difficile poter usufruire di spazi verdi o comunque sentire quel bisogno innato di interagire con la natura. Londra, nonostante la ragguardevole estensione territoriale, ha tentato di inserire nel sistema urbano svariati parchi e aree verdi.

Il parco per eccellenza sia per dimensione sia per caratteristiche strutturali è Hyde Park, un’oasi naturale nel bel mezzo del caotico andirivieni londinese. Lì nel centro della città, si estende questo polmone della città dove potersi completamente astrarre dalla realtà circostante. Alberi, scoiattoli, uccelli, cigni, ma anche ponticelli, monumenti, statue e il noto lago di Serpentine.

Alcuni dei parchi reali più suggestivi sono sicuramente i Kensington gardens, giardini adiacenti al precedente Hyde Park, che conducono al famoso Kensington Palace. nelle vicinanze è possibile visitare altre aree verdi molto suggestive come il Green Park, il St. James park e per concludere, il Buckingham Palace garden.

Per quanto riguarda il Buckingham Palace garden, questo è il giardino reale confinante con la residenza reale attuale. In questo luogo, è possibile anche assistere al cambio della guardia e, se si è fortunati, si può capitare nel momento giusto è vedere qualche membro della famiglia reale inglese.

Hyde Park

I quartieri londinesi

La conurbazione londinese è estremamente vasta e molto varia. A seconda del luogo in cui si è, si possono vivere feelings completamente diversi. Alcuni dei quartieri più caratteristici sono la mitica Chinatown, la vivace Soho, la turistica Piccadilly Circus, Covent Garden o il più che movimentato East end London e la City, il distretto del business.

Chinatown è un quartiere di modeste dimensioni ubicato nel centro città londinese. Passeggiando per le viuzze della zona si finisce per essere catapultati in un altro mondo, quello cinese. Addobbi, decorazioni, il colore rosso che predomina sull’intero scenario e gli odori dei ristoranti tipici crea un’atmosfera tutta da vivere.

Soho, d’altro canto, è un angolo del centro città dove ogni cosa sembra possibile. Una delle caratteristiche principali di questo quartiere è quello di essere sempre affollato ad ogni ora del giorno. Posizionato nella stessa area del West London di Piccadilly, Soho è il quartiere a luci rosse della capitale.

Piccadilly Circus e Oxford Circus invece sono le zone più commerciali e turistiche della città. Tra le immense strade della zona è facile che si perda l’orientamento e si rimanga inghiottiti nel flusso perpetuo di gente che scatta foto, entra nelle boutique o semplicemente visita il luogo.

Infine, l’East end di Londra è probabilmente il miglior posto dove poter uscire la sera e avventurarsi nel tour di locali disseminati in abbondanza in tutta la zona. Bethnal Green, Brick Lane, Shoreditch, Hackney e Liverpool street sono sicuramente i luoghi più affollati durante la notte dove si può assistere alla vera movida londinese.

Londra, Piccadilly Circus

Questa immensa e splendida città inglese, tutto considerato, offre così tante possibilità da rendere quasi difficile la scelta sul da farsi. In questo articolo, si è cercato di raccontare al meglio alcune delle maggiori attrazioni londinesi, tuttavia, sarebbe stato impossibile poterle elencare tutte. Londra, la city, è una città tutta da vivere e non ci sono altri modi migliori per scoprirla se non visitandola direttamente.

Fabio Guarino – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti