Settimana Bianca 2022: alla scoperta di Cortina d’Ampezzo

Nell’ultimo anno, si è sentito molto parlare di Cortina d’Ampezzo, per via della sua nomina ad ospitare le Olimpiadi Invernali nel 2026. Tutti conosciamo la bellezza delle piste da sci sulle montagne che circondano questo grazioso paesino. Ma non tutti sanno delle altre meraviglie naturalistiche presenti nei dintorni. Ecco quindi qualche spunto per la vostra settimana bianca 2022.

Finalmente è arrivato il momento di spolverare sci, snowboard e scarponi e tornare a sfrecciare sulle piste da sci innevate. Lo scorso anno molte settimane bianche sono saltate per via della pandemia; quindi, la voglia di scendere in pista è ancora più alta. Una delle località sciistiche più amate dagli italiani è senza dubbio Cortina d’Ampezzo, parte del comprensorio sciistico Dolomiti Superski. Un luogo che offre molto non solo dal punto di vista delle piste, ma anche del trekking e delle passeggiate. Insomma, la località ideale per la vostra settimana bianca 2022.

Passo Falzarego

A circa 20 Km da Cortina d’Ampezzo, si trova il Passo Falzarego. Un valico situato a 2109 metri d’altezza in provincia di Belluno. Qui passa la Grande Strada delle Dolomiti, che collega la Badia con Cortina d’Ampezzo. Nelle belle giornate di sole potrete ammirare un panorama mozzafiato ed esplorare i luoghi della Grande Guerra.

Infatti, durante la Grande Guerra, i torrioni rocciosi del Piccolo Lagazuoi furono una linea di fronte tra Austria e Italia. Fu un punto strategico e decisivo per le battaglie italiane tra il 1915 e il 1917, motivo per cui potrete trovare anche un Monumento alla Memoria. Per poter ammirare i luoghi della Grande Guerra, potrete prendere la funivia che collega Passo Falzarego a Cima Lagazuoi.

Qui nel 2018 fu istituito il Museo all’Aperto della Grande Guerra, una delle attrazioni più incredibili nei dintorni di Cortina d’Ampezzo. Si tratta di percorsi segnalati gratuiti che permettono ai visitatori di ammirare trincee, gallerie e postazioni di mitragliatrici italiane e austriache. Tutto questo completato dalla presenza delle alte cime innevate delle Dolomiti, uno scenario indimenticabile.

settimana bianca 2022

Misurina e il Lago di Antorno

A pochi chilometri da Cortina d’Ampezzo c’è un’altra località che renderà la vostra settimana bianca 2022 un vero e proprio spettacolo. Sto parlando di Misurina, non a caso denominata “Perla delle Dolomiti”. L’allegra cittadina sorge sulle sponde dell’omonimo lago, che d’inverno si ghiaccia, diventando un’attrazione per migliaia di turisti.

La bellezza di questo lago ghiacciato sta soprattutto nel panorama che lo circonda. Le Tre Cime di Lavaredo fanno capolino dalla fitta vegetazione, così come il Monte Cristallo e il Sorapis. Oltre a fare una passeggiata nel paese e lungo le sponde del lago di Misurina, vi consiglio di esplorare i dintorni con le ciaspole. Qui partono infatti diversi sentieri, alcuni semplici, altri più complessi.

Uno dei percorsi per ciaspole più affascinanti nei dintorni di Cortina d’Ampezzo parte proprio da qui. A due passi da Misurina c’è una strada che conduce al Lago di Antorno, con un comodo parcheggio dal quale ha inizio la ciaspolata verso il Monte Piana. Il percorso, che inizialmente passa nel bosco, è molto semplice e ben segnalato. Con un’ora e mezza di camminata in questo paesaggio innevato, raggiungerete i piedi del Monte Piana.

Arrivati a questo punto potete decidere se proseguire verso la cima o fermarvi al Rifugio Bosi ad ammirare il paesaggio. Per la vetta è necessaria un’altra mezzora di cammino, su un percorso più in pendenza del precedente. La vostra fatica sarà però ripagata da una vista mozzafiato sulle Tre Cime di Lavaredo, sul Monte Paterno e il Cristallino.

cortina d'ampezzo - montagne - ciaspolate

Ciaspolata da Cortina d’Ampezzo

Se volete restare nelle vicinanze di Cortina d’Ampezzo e fare una ciaspolata nel suo splendido parco naturale, vi consiglio di dirigervi al Parcheggio Bai de Dones. Si tratta di un rifugio situato prima del Passo Falzarego, accanto alla partenza della seggiovia delle 5 Torri. Da qui parte una ciaspolata della durata di circa 3 ore complessive, con dislivello 366 metri.

Inizialmente dovrete imboccare il sentiero numero 424 e, dopo 15 minuti, proseguire sul numero 425. Man mano che proseguite su questa strada, vi accorgerete che il numero del sentiero diventerà il 439. Con un’ora di camminata raggiungerete il Rifugio 5 Torri, una delle strutture più antiche del comprensorio. Qui, alzando lo sguardo verso il cielo, potrete ammirare da vicino il versante sud delle 5 Torri.

Il percorso prosegue aggirando questo iconico massiccio montuoso e si dirige verso il Rifugio Scoiattolo, molto famoso per la sua cucina. Da qui potrete ammirare uno splendido panorama sulla Tofana di Rozes e gustare ottimi piatti locali. Se volete proseguire verso il Rifugio Averau, avrete davanti a voi un’altra ora di cammino nella neve. Ma una volta giunti a questa seconda tappa potrete ammirare anche il Monte Civetta e la Marmolada.

montagne ciapolate - cortina d'inverno

Passeggiata al Rifugio Croda da Lago

Se volete passare una giornata a stretto contatto con la natura durante la vostra settimana bianca 2022, vi consiglio una passeggiata che parte proprio da Cortina d’Ampezzo. Il punto d’arrivo di questa semplice passeggiata è il Rifugio Croda da Lago. Il percorso non presenta difficoltà tecniche ma è lungo circa 3 ore quindi assicuratevi di avere l’allenamento necessario. È possibile percorrere questo sentiero con o senza ciaspole, per via della strada solitamente battuta.

Si parte dal parcheggio Campo di Sotto e si intraprende il sentiero numero 432. Si prosegue lungo dolci tornanti innevati, passando per la sorgente Aga Benedetta e il Ponte Federa. Usciti dalla boscaglia avrete davanti a voi le imponenti cime di Becco del Mezzodì e Croda da Lago. A pochi passi incontrerete il Rifugio Federa e potrete scegliere se fermarvi o proseguire dopo una breve pausa.

Questa ultima parte di percorso non è sempre battuta e potrebbero essere necessarie le ciaspole. Nonostante ciò, il sentiero è incantevole, con il Becco di Mezzodì sempre di fronte a voi. D’inverno il rifugio è chiuso ma potreste mangiare un pranzo al sacco con una vista mozzafiato sulle montagne circostanti, che svettano sul cielo azzurro.

Ecco qualche idea per la vostra settimana bianca 2022 a Cortina d’Ampezzo, una località sciistica che ha tanto da offrire anche agli amanti delle camminate nella natura.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti