Tenda da campeggio: quale scegliere

Nello scorso articolo abbiamo parlato dell’attrezzatura da portare in campeggio. Oggi vi spiegherò come scegliere la giusta tenda da campeggio e quali sono le caratteristiche da tenere maggiormente in considerazione. Passare una notte in tenda è un’esperienza meravigliosa che permette all’escursionista di vivere momenti indimenticabili a contatto con la natura. Per immergersi in questo mondo sono però necessari una grande capacità di adattamento e una buona attrezzatura tecnica. Ecco quindi qualche consiglio per scegliere la giusta tenda da campeggio.

Prima di tutto bisogna avere ben chiaro il tipo di attività che si vuole fare. Il campeggio libero in montagna non è come quello nel campeggio attrezzato; le condizioni da affrontare sono diverse così come il trasporto dell’attrezzatura. In campeggio si può arrivare comodamente in macchina per cui il peso e la grandezza della tenda sono poco importanti. Al contrario, per affrontare un trekking è necessario non appesantire troppo il carico per cui sarà necessaria una tenda piccola e poco ingombrante.

Tipologie di tenda

Le tipologie di tenda da campeggio sono tre. La tenda canadese ha una forma a casetta con tetto spiovente, è leggera e facile da montare ma è piuttosto ingombrante e la sua forma non è adatta ad affrontare le intemperie di una notte in alta quota. La tenda a casetta è molto spaziosa ed è quindi perfetta per le famiglie che vanno in campeggi attrezzati. Questo modello è suddiviso in zona giorno e zona notte ed è alto circa due metri, è dotato di ogni comfort ma piuttosto difficile da montare. La tenda che più si adatta alle esigenze dell’escursionista è quella a igloo: piccola, leggera e facile da montare.

Materiali e caratteristiche tecniche

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, si può scegliere tra tende con un solo telo, con doppio telo, tre o quattro stagioni. Per vacanze in campeggio durante periodi caldi è sufficiente una tenda tre stagioni con uno o due teli, a seconda del proprio budget. Il campeggio in montagna necessita invece di una tenda a doppio telo, capace di proteggere contro il freddo e le intemperie. Per chi ama dormire in tenda nelle stagioni invernali è consigliabile una tenda tecnica quattro stagioni, in grado di fronteggiare qualunque tipo di avversità.

Il poliestere è il materiale maggiormente utilizzato per le tende da campeggio; ciò che distingue i modelli più pesanti da quelli più leggeri è il numero di strati presenti. Il fattore più importante per una tenda è la sua impermeabilità, la penetrazione di acqua può causare non solo disagi alle persone che vi dormono, ma anche danni alla tenda stessa. In genere si consiglia una resistenza del telo di circa 2500 mm e una resistenza sui 4000 mm sulla base, con eventuale aggiunta di telo impermeabile.

Come avrete notato, i parametri da tenere in considerazione per l’acquisto di una buona tenda non sono molti. L’importante è tenere sempre a mente l’obiettivo del proprio acquisto e vedere di persona l’oggetto in questione, senza rischiare l’acquisto online. Nei prossimi articoli andremo ad analizzare nello specifico un altro componente fondamentale dell’attrezzatura da campeggio: i sacchi a pelo.

Eva D’Onofrio – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti