Viaggio in Treno verso la fine del Mondo: Lisbona – Hanoi

Un viaggio in treno con partenza da Lisbona, Portogallo, e destinazione finale Hanoi, Vietnam. Una traversata continentale che copre una distanza di oltre 10.000 chilometri per terminare con la vista delle meravigliose risaie vietnamiti

Negli ultimi decenni le infrastrutture e le reti ferroviarie hanno cominciato ad intersecarsi e a connettere sempre più luoghi del nostro pianeta. Oggi, anche se non è possibile attraversare i diversi paesi Europei e Asiatici con una sola corsa, si possono effettuare dei cambi che permettono di visitare il grande continente euroasiatico in lungo e in largo comodamente a bordo di un treno. In pratica, un viaggio attraverso la storia e l’immensità dei due continenti.

Nonostante l’aereo rimane il mezzo di trasporto più veloce ed efficiente per spostarsi su grandi distanze, negli ultimi anni si sta assistendo ad un ritorno al viaggiare lento e locale. Nello specifico, molti viaggiatori hanno abbandonato il concetto di viaggio più globalizzato e hanno adottato quello più sincero e lento, accettando di visitare il mondo senza tralasciare niente lungo il cammino. Si potrebbe descrivere come una nuova via per esplorare le terre di questo pianeta a metà tra il vecchio pellegrinaggio e il viaggio in aereo. 

Portogallo, Lisbona, partenza viaggio in treno verso la fine del mondo

Così, molte sono le persone che hanno abbracciato questa visione di viaggio e si sono tuffati nell’incredibile realtà che si cela dietro di essa, ossia il viaggio senza aereo, a terra o via mare, ma attraversando fisicamente i luoghi che si incontrano lungo il cammino. Pertanto, è sorta una mistica corrente che predilige il viaggio in treno, in auto, in bici o a piedi creando sempre più itinerari da poter vivere appieno.

In questo caso, il viaggio è piuttosto impegnativo ed è completamente su rete ferroviaria. Si può scegliere se iniziare questo itinerario dall’Oceano Atlantico, ad esempio da Porto o dalla suggestiva area di Algarve, oppure direttamente dalla città di Lisbona. Ma il punto di partenza in ogni caso rimane il Portogallo. Da qui comincia una traversata incredibile che attraversa più di 10 stati e si snoda tra le terre ghiacciate della Siberia, le vaste praterie mongole e i terrazzamenti delle coltivazioni vietnamite.

Viaggio in Europa in treno: prima tappa

La prima tappa del viaggio inizia da una delle prima citate città del Portogallo per oltrepassare la Spagna tagliando per Salamanca e raggiungere infine la capitale della Francia, Parigi. Da qui si passa per la Germania toccando anche la sua incredibile capitale. Infine si raggiunge la Polonia, il confine con la Russia e con il vero e proprio viaggio. Infatti, questa prima parte dell’itinerario non è che la prima tappa e può essere intrapresa facilmente da chiunque. 

Tuttavia, in questa prima tratta si è attraversato già un buon numero di stati:

  • Portogallo
  • Spagna
  • Francia
  • Belgio
  • Olanda
  • Germania
  • Polonia

Pertanto, in pochi giorni si è già affrontato un viaggio in treno in Europa passando da un estremo all’altro dei suoi confini geografici. 

viaggio in treno verso la fine del mondo, Portogallo, Vietnam

Russia – Vietnam: viaggio verso la fine del mondo

Da Varsavia si prende un treno che conduce alla capitale russa, Mosca. Qui le scelte sono due e in ogni caso l’esito del viaggio non cambia. Difatti, le opzioni tra cui scegliere sono:

  • Transiberiana
  • Transmongolica

Queste sono entrambe linee ferroviarie storiche e sterminate che coprono distanze abissali attraversando lande desolate, villaggi rurali e gli stessi confini naturali del mondo. La prima è l’antica tratta su binari che collegava occidente ad oriente. La seconda è la più lunga e come preannuncia il nome, taglia la Mongolia da Nord a Sud per poi raggiungere la Cina

Questa fase del viaggio è probabilmente la più emozionante per diversi fattori. In primis, le lande che separano la Russia dalla Cina sono sconfinate e assolutamente incontaminate. Le località rurali, le piccole conurbazioni ai confini del mondo e i paesaggi che si perdono fino all’orizzonte creano una cornice indimenticabile di questi posti meravigliosi. Inoltre, si ha la possibilità di vivere in prima persona una delle esperienze più caratteristiche del pianeta: oltrepassare in treno il vecchio ponte tra Europa e Asia. 

Vietnam, Cina, terrazzamenti, on the road

In entrambi i casi la meta designata è Pechino, la rinomata capitale cinese. Ecco che quindi si entra nella fase finale di questo mitico itinerario euroasiatico. Dalla capitale della Repubblica Cinese si prende l’ultimo treno per raggiungere il Vietnam, in particolare, la capitale Hanoi. Questa parte finale è di sicuro la più affascinante in cui si entra in contatto con quelle antiche realtà millenarie che ancora dominano incontrastate e che nessuno ha mai provato a sfidare. Transitando in Siberia, in Mongolia, tra le terre sconfinate cinesi e infine in Vietnam e nella sua natura selvaggia, si può ancora vivere una sorta di ritorno indietro nel tempo che non ha valore. 

Questo è un itinerario che comporta un forte dispendio di energie fisiche e psichiche e non è alla portata di tutti. Per una traversata del genere è indispensabile sapersi adattare ad ogni evenienza e accettare un viaggio immenso con oltre un mese senza fissa dimora. Solo i viaggiatori più determinati riusciranno a conquistare questa avventura unica che segnerà positivamente tutta la loro vita. Sei anche tu uno di questi?

Fabio Guarino – MDT Staff

Scrivi un Commento

vedi commenti